Siamo contenti di leggere che “L’Europa e il mondo si stanno accorgendo della questione saharawi” come titola la rivista Limes in una intervista al Presidente della Rasd, Mohamed Abdelaziz e al Ministro per i rapporti con l’Europa, Mohamed Sidati, a margine della plenaria della 38esima Conferenza europea dei comitati di solidarietà con il popolo sahrawi (Eucoco).

Carta di Laura Canali

Nell’articolo si sottolinea come le visite dell’inviato della Mimurso (MIssione delle Nazioni Unite per il Referendum nel Sahara Occidentale) Christopher Ross siano state lette in maniera positiva poichè da un lato hannop fatto sentire i Saharawi meno  isolati e dimenticati e dall’altro hanno portato alla luce il tema della violazione dei diritti umani come diversi rapporti ufficiali riguardanti la questione del Sahara Occidentale redatti dal dipartimento di Stato americano, l’Ua, l’Alto commissariato per i diritti umani delle Nazioni Unite, il Parlamento europeo, Human rights watch, la Fondazione Kennedy e tanti altri, hanno testimoniato.

Il presidente, in chiusura dell’intervista, richiama come le testimonianze e le denuncie di violazione di diritti umani facciano ancora una volta vedere una unica soluzione che per risolvere i problemi: celebrare il referendum.

L’auspicio è che l’Europa sostenga senza condizioni Christopher Ross e le Nazioni Unite, a partire dall’Accordo che sta per firmare con il Marocco sulla Pesca, dove si chiede di non riconoscere i territori dove vi è l’occupazione illegale, nel Sahara Occidentale.

Per saperne di più, consigliamo anche di sfogliare i link  Tutti gli articoli sul Sahara Occidentale

Tagged with:  
Share →