Come ogni anno, ormai da 5 a questa parte l’ass. Giardini del Guasto ci invita per incontrare i suoi bimbi ed avere un momento di gioco e di solidarietà sempre divertente ed affettuoso.

Quest’anno hanno deciso di accoglierci con un fantastico volantino con i nomi di tutti i bimbi e con  una bellissima poesia:

Me ne andrò. Dove andrai, senza sapere dove? -Anche se non lo so, lasciami andare me ne andrò con il vento e non importa lasciare tracce me ne andrò di nuvola in nuvola anche se non piove me ne andrò con le stelle anche se non brillano me ne andrò scalzo e non solo per sfuggire le guerre, l’indifferenza, la fame l’odio che si nasconde nelle vene, le minacce e le vendette che puntano alle spalle io sono nomade, son nato nella sabbia sotto il sole come gli animali sono libero come il vento, come la carovane che rompono l’immensità, sono libero, figlio delle terra e della sua grandezza ho tanti fratelli che voglio conoscere e voglio abbracciare e soprattutto quelli che lottano per la libertà dove andrai, senza sapere dove? -Dove non importa, lasciami solo andare e non voglio che mi mostri l’oriente o l’occidente né il nord o il sud, lasciami solo andare a mostrare questo cuore libero imprigionato dentro di me per sfidare le barriere del colore e della religione dove andrai se non sai come? come non importa perché ho nella fronte un sole. E nella voce un clamore me ne andrò di palmo in palmo di abbraccio in abbraccio perché appartengo a tutte le stirpi e a tutte le credenze me ne andrò anche se tu non vuoi per abbattere le frontiere e per mischiare le razze me ne andrò anche se tu non vuoi per costruire a cielo aperto un luogo senza nome dove gli uomini sotto il sole si fondono in abbracci e perdoni perché tutti abbiamo lo stesso sangue e sotto il sole la stessa ombra

SALEH ABDALAHI HAMUDI

GRAZIE agli amici del Guasto!!!!

Share →