associazione (8K)
Attività dell'associazione
saharawi
Attualità Saharawi
sahadoc
Documentazione sui Saharawi
stampa
Rassegna stampa
archivio
Archivio notizie
Il popolo Saharawi
20/09/2004

Dakhla (Territori occupati),

I militanti sahraouis della città di Dakhla occupata hanno costituito un comitato contro la tortura a Dakhla (Rio di Oro), per rompere il black out
mediatico imposto dal Governo marocchino sul territorio sahraoui e superare l'isolamento di questa città costiera e delle altre città sotto occupazione marocchina.

L' iniziativa è stata presa da un gruppo di attivisti sahraouis al temine della riunione costitutiva per riunirte gli sforzi di tutti gli attivisti dei diritti umani.

Il comitato ha lanciato un'appello a "tutte le organizzazioni dei diritti umani, agli attivisti sahraouis dei diritti dell'uomo, per la difesa della dignità e dei diritti dell'uomo garantiti da tutte le convenzioni internazionali."

Il comitato è costituto da Mohamed El Mami Amar Salem,Abderrahman Meni, Abdati Babeit,Ahmed Miske Ahmed, ZeinMohamed Salem Amar, Ahmed,
Salem Mechnan,Mouloud Sceicco Mohamed Salem, Hamia Ahmed Ould Moussa, Oulad El Mahjoub.

Gli attivisti sahraouis dei diritti umani di El Aaiun occupato hanno salutato questa "iniziativa coraggiosa",che "rafforzerà l'azione dei difensori di diritti dell'uomo nel Sahara Occidentale, particolarmente nella città di Dakhla"

Gli attivisti hanno fatto un appello a "tutte le organizzazioni locali e internazionali, in modo parti colare all'organizzazione Mondiale Contro la Tortura (OMCT) per il sostegno e la protezione di questo comitato, affinché possa operare " lontano dalle restrizioni e dalle intimidazioni dell'autorità di occupazione marocchina contro i difensori dei diritti dell'uomo nei territori occupati del Sahara Occidentale". (Fonte SPS)

I nostri obiettivi Lo scenario Progetti in corsoMailing list Per contattarci Collegamenti ad altri siti Privacy e copyright